Lucio Aquilina

Bio

Quando si parla di Lucio Aquilina è difficile nascondere l'ammirazione che la sua ancora breve ma intensa storia musicale non può che suscitare.

Forse perché poco più che ventenne ha già posto la sua firma su tracce prodotte da etichette come Cocoon, Trapez e Minisketch, suonate in giro per il mondo nei set di djs come Sven Vath, Richie Hawtin, Marco Carola, Magda, solo per citarne alcuni tra i più importanti; oppure perché ha saputo dimostrare in così breve tempo una spiccata sensibilità musicale ed una sorprendente versatilità, che ne dimostrano la precoce maturità artistica.

Ecco allora realizzarsi l'avventura di un giovanissimo ragazzo cresciuto nei Quartieri Spagnoli di Napoli studiando il pianoforte; avvicinatosi alla musica ascoltando soul e hip hop e successivamente ispirato dai groove della house e dalle complesse armonie del jazz, con un laptop ed un controller ha saputo trasmettere la freschezza, la spontaneità e la classe che oggi lo contraddistinguono.
Passando con agilità dal carattere più minimal degli esordi ad una svolta più techno con la seconda release su Trapez "Feeling Plastik", fino a tracce come "Magic m" e "My Cube" realizzate per Cocoon Recordings, dalle quali trapela tutta la sapiente musicalità e l'insolito estro di questo promettente talento nostrano.

Dopo aver scalato velocemente la vetta delle produzioni musicali Lucio è stato impegnato anche nel lancio di due nuove labels: Mosaiko, dedicata a promuovere nuovi talenti emergenti, e Wordless, creata a quattro mani con l'amico Massi DL, anch'esso giovane astro dell'undergroung partenopeo.

Tracks

No Tracks Available


Upcoming Events

No Upcoming Events